EcoAlberghi

EcoAlbergo: albergo in ambiente naturale

********************************************************************************************************

Eco (dal gr. oikos 'abitazione') : primo elemento dei composti col sign. di 'abitazione, ambiente naturale'; negli ultimi tempi ha trovato vasta applicazione in contesti che riguardano l'ambiente e l'ecologia (ecoanimalista, ecoistituto,ecopoli,ecocatastrofe), .....omissis... .

Ecoalbergo in MontagnaL' ecoAlbergo e' un albergo in ambiente naturale atto a favorire il turismo sostenibile o ecoturismo.

*********************************************************************************************************

Gli “Eco-alberghi” nelle aree protette sono una risposta alla voglia diffusa di turismo “verde” e rispondono alle esigenze di miglioramento della qualitÓ energetico-ambientale delle strutture ricettive, di inserimento delle stesse nel loro contesto ambientale e storico-paesistico e della gestione responsabile della struttura sia da parte degli operatori sia da parte dei turisti.

Cresce l’interesse per il turismo ecologico. Un interesse stimolato anche dalle norme europee, che disciplinano la certificazione volontaria di qualitÓ. Il marchio europeo Ecolabel, istituito nel 1992, non riguarda soltanto i frigoriferi, computer e detersivi, ma anche i servizi turistici. Alberghi, bed & breakfast, campeggi e aziende agrituristiche possono scegliere di diventare sostenibili e aderire ai criteri ecologici di Ecolabel.

Agire nel rispetto dell’ambiente, impiegare razionalmente l’energia e l’acqua, tagliare la produzione dei rifiuti, secondo le indicazioni della Decisione 2003/287/CE del 14 aprile 2003.
Anche le associazioni hanno contribuito a promuovere l’idea del turismo sostenibile, con esperienze importanti come gli alberghi ecologici di Legambiente e le bandiere arancioni del Touring Club Italiano, senza citare le iniziative
di operatori isolati ma volenterosi. In questo contesto si inserisce l’iniziativa avviata dalla Regione Lazio, attraverso l’attuazione del progetto “Rete degli eco-alberghi” nelle aree protette. Una risposta integrata alla voglia di turismo “verde”, che viene incontro alle esigenze degli operatori, soprattutto negli aspetti fondamentali. Innanzitutto nel miglioramento della qualitÓ energetico-ambientale delle strutture ricettive, nell’inserimento del delle strutture nel loro contesto ambientale e storico-paesistico e nella gestione responsabile della struttura sia da parte degli operatori che da parte dei turisti. Il progetto “Rete degli eco-alberghi” prevede il riuso di manufatti di particolare interesse storico-culturale e rurale al fine di creare una rete di strutture ricettive pubbliche, realizzate soprattutto sulla base dei criteri di rispetto delle tipologie edilizie e dei materiali locali, di corretto inserimento nel contesto ambientale, e dei principi della bioedilizia e della sostenibilitÓ del servizio offerto.

 Si parte, ovviamente, dalla progettazione. In questa fase si seguono linee-guida regionali fornite ai soggetti beneficiari del finanziamento. Le stesse linee guida saranno presto inserite in un disciplinare a disposizione di chiunque intenda investire nella ricettivitÓ sostenibile.
I requisiti di qualitÓ ambientale richiesti, che sono finalizzati a migliorare la compatibilitÓ delle strutture con il territorio dell’area protetta riguardano principalmente tre livelli di valutazione.

Si parte dall’analisi del sito e dalla valutazione della qualitÓ paesistica ed architettonica della struttura ricettiva; in secondo luogo si compie una valutazione dei requisiti di ecosostenibilitÓ e di bioecologicitÓ dei manufatti edilizi (quindi sono decisivi aspetti come efficienza energetica, uso razionale dell’acqua, utilizzo di materiali di recupero); infine, il soddisfacimento di criteri di gestione sostenibile e responsabile, con particolare riferimento alla collaborazione con le attivitÓ proposte ai visitatori, che riguardano principalmente la fruizione dell’area protetta, la sensibilizzazione ecologica della clientela, l’utilizzo di prodotti agroalimentari tipici locali.
Un aspetto decisivo Ŕ il rispetto delle comunitÓ locali e del tessuto economico del territorio sul quale si interviene. Quando si parla di comportamenti responsabili, infatti, si intende anche un giusto approccio alle risorse
sociali e umane coinvolte nel processo di conservazione e valorizzazione delle aree protette.
Sono proprio le persone a rendere unico un territorio.

Per i turisti favorevoli alla fruizione delle risorse naturali segnaliamo che alle pendici della Riserva naturale montagne della Duchessa (parco nell' Appennino centrale del Lazio), nell'antico borgo di Cartore (RI) e' prevista la costruzione di un ecoalbergo.

 

 

Strutture ricettive:

Promozione turistica e web marketing alberghi.